"È vera felicità
il riconoscersi degni di essere felici."
Plinio Il Vecchio

Ho vivido in me il ricordo del momento in cui sentii l'affermazione titolo di questo articolo. Seduta sul divano accanto a mio marito, ascoltando con attenzione una videocassetta della registrazione di un discorso di Maharishi Mahesh Yogi, maestro indiano fondatore delle tecnica nota come meditazione trascedentale.

Erano circa venticinque anni fa. Non capivo gran parte delle cose che diceva ma il passaggio in cui disse che si poteva essere felici in questo mondo, ha creato un'eco dentro di me. 

Aveva toccato qualche corda del mio sentire che da quell' istante non ha più smesso di vibrare neppure nelle esperienze più dolorose.

Ero cresciuta educata al valore della sofferenza. Qui mi si stava dicendo che poteva essere diverso da così. Potevo essere felice anzi dovevo fare in modo di esserlo perchè ognuno di noi si merita di essere felice. Si aprì uno spazio dentro di me che alimentava fiducia, necessaria per superare anche le difficoltà perchè sapevo, prima o poi, la felicità sarebbe tornata a me.

"Anche se la felicità ti dimentica un pò,
tu non dimenticarla mai del tutto."
Jacques Prévert

Cosa fare quindi per donarti felicità? Quando ci credi fortemente, ciò di cui hai bisogno arriva a te. 

È così, l'atteggiamento di apertura e fiducia ti permette di incontrare esperienze, luoghi, persone che ti aiuteranno nel tuo intento e da quel momento in poi, di questi incontri ne ho fatti davvero molti. Ritengo tuttavia che non esistano delle regole per raggiungere la felicità ma con questo articolo desidero condividere con te alcune riflessioni che ho fatto rivedendo la strada percorsa, sperando tu possa trovarle utili ed ispiranti.

PrendIti cura di te, del tuo corpo, della tua mente e dello spirito. Inizia a ritagliarti del tempo da dedicarti per introdurre nella tua quotidianità azioni anche piccole di benessere, per iniziare ad ascoltarti, per osservare cosa si muove in te. Personalmente ho scelto di partire da me partecipando a corsi di crescita personale, leggendo libri che potessero aiutarmi e  mettendo in pratica ciò che ricevevo.        

Ascolta le tue emozioni. Impara a gestirle. Non allontanarle reprimendole, ma vivile fino in fondo perchè ogni emozione arriva a te come un messaggero. Racchiude un dono da offrirti. Riuscire a scoprirne il messaggio è fondamentale per la tua crescita. Rimanerne vittima al contrario ti allontana dalla tua felicità.


Individua quali sono i tuoi valori guida. Rappresentano le tue colonne. Sono il faro che porta luce su come stai  vivendo nelle diverse stanze della tua vita. Ti aiuteranno a comprendere cosa sta funzionando e cosa meno. 

Quando sono diventata consapevole dei valori che mi animavano è stato semplice comprendere il disagio che vivevo in certe situazioni e quindi scegliere cosa tenere e cosa lasciare andare. È una condizione imprescendibile per creare felicità essere in esperienze allineate ai propri valori.


Riconosci la bellezza che vivi ogni giorno nel tuo presente, ti donerà molta energia. Spesso la mente affollata di pensieri e di preoccupazioni,  ti distrae e non ti permette di osservare quello che ti accade e di cogliere le belle esperienze che vivi. Il tutto scivola via e il rischio è di  rimanere lì immerso nel proprio fango mentale.

Quando inizi ad osservare in questo modo ti accorgi davvero di quante belle sensazioni, parole, esperienze anche piccole viviamo ogni giorno,  anche questo è imparare ad essere felici.


"L'uomo stolto cerca la felicità lontano,
il saggio la coltiva sotto i suoi piedi"
James Oppenheim


Questi suggerimenti come avrai inteso non sono consequenziali ma vanno portati avanti un pò tutti insieme.

Non esiste una ricetta per la felicità. Esisti tu. Tu sei la ricetta per la tua felicità che va messa in pratica ogni giorno in tutto quello che fai, nei luoghi e nelle persone che frequenterai.

Avrai bisogno di coraggio.

Perchè una volta che avrai riconosciuto i mesaggi delle tue emozioni, individuato i tuoi valori, compreso cosa della tua vita è allineato con te e cosa no, a quel punto ti troverai a dover compiere delle scelte se vuoi naturalmente perseguire nel tuo cammino verso la felicità. Altrimenti puoi sempre scegliere di fermarti. 

Ma ti conviene? Ti ricordo che dovrai stare con te per una vita intera.

Se invece vuoi continuare in questo cammino e senti che hai bisogno di aiuto,  puoi contattarmi per vedere se e come posso sostenerti. Ti accompagnerò passo passo per creare il tuo cambiamento verso la felicità.

Come ci si sente ad essere felici? Questa frase di Isabel Allende, scrittrice che adoro,  si avvicina moltissimo a quello che sento in me.

"La felicità non è esuberante nè chiassosa, come il piacere e l'allegria.
È silenziosa, tranquilla, dolce, è uno stato intimo di soddisfazione che inizia dal voler bene a noi stessi."
Isabel Allende


Leave a Reply

Your email address will not be published.